Non vi è un obbligo da questo punto di vista; semplicemente sarebbe buona norma far corrispondere la residenza con in luogo in cui si vive stabilmente. L’obbligo di residenza potrebbe riguardare l’inquilino che prende in affitto un immobile con contratto a canone concordato 3 +2, per il quale i comuni che prevedono un’aliquota Imu agevolata richiedono espressamente l’utilizzo del bene come abitazione principale da parte dell’inquilino.

Maggiori Informazioni