Innanzitutto definiamo come perfetto l’inquilino che paga sempre e regolarmente, che tiene in ordine la casa e si comporta correttamente con i vicini. Quindi dal punto di vista economico andremo ad accertarci delle sue entrate (dichiarazione dei redditi, busta paga, tipo di contratto) e di quelle di altri conviventi o di garanti se necessari; possiamo chiedere referenze se ha già vissuto in affitto e capire quali sono le motivazioni per cui va in affitto. Se parliamo, ad esempio, di una coppia che sperimenta la convivenza, un contesto abitativo residenziale potrebbe essere una soluzione stabile e duratura. In ogni caso, poiché del domani non v’è mai certezza è sempre meglio lasciare le valutazioni ad un professionista e stipulare sempre forme di garanzie, come quelle di affittosicuro.

Maggiori Informazioni